Acquisita un’opera di Andrea Benetti nella Collezione del Ministero di Giustizia argentino

Il 22 marzo 2013, presso l’Ambasciata argentina a Roma, si è svolta la cerimonia di acquisizione, da parte dello Stato argentino, dell’opera di Andrea benetti, intitolata “Matite spezzate”. Il chiaro riferimento del titolo lascia intendere che l’opera tratta il tema del regime militare che si instaurò in Argentina dal 1976 al 1983, guidato dal gen. Videla. Duranti gli anni della dittatura vi furono circa 30.000 Desaparecidos, persone che sparivano nel nulla, ma che in realtà erano sequestrate dagli uomini del regime e dopo essere torturati, a volte anche per anni, erano uccise nei modi più crudeli e le famiglie interessate alla scomparsa rimanevano senza alcuna notizia del loro caro. La notte delle matite spezzate è il primo atto violento del regime ai danni degli studenti e preso da simbolo della propria opera da Andrea Benetti. L’opera, dopo essere stata presa in consegna dal Ministro dell’Ambasciata S. E. Carlos Cherniak e dall’Ambasciatore S. E. Torcuato Di Tella, partirà per l’Argentina ed esattamente sarà esposta nella Collezione del Ministero di Giustizia e dei Diritti Umani di Buenos Aires.

L’Ambasciatore argentino in Italia, S. E. Torcuato Di Tella stringe la mano ad Andrea Benetti

IL VIDEO DELL’EVENTO

ANDREA BENETTI ARCHIVES FOUNDATION

ANDREA BENETTI SITO UFFICIALE

andrea benetti, arte contemporanea italiana, pittura contemporanea italiana, pittori bologna, pittori italiani, arte, pittura, contemporanea, moderna, bologna, italia, italy, neorupestre, rupestre, oil painting, fine art, paint, painter, museo, museum, michetti, altamira, lescaux, kandinsky, modigliani, picasso, klimt, mirò, dalì, guttuso, pollock, boccioni, cascella, de chirico, pomodoro, rosai, klee, fontana, carrà

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *